staffordshire bull terrier

Arrivederci SBTSCI


Sabato 25 novembre 2017 si è concluso un ciclo molto importante della mia vita cinofila e non solo, con l’ufficializzazione delle dimissioni da Presidente dell’A.s.d. SBT SPORTING CLUB ITALIA di cui sono stato fondatore e l’elezione del nuovo CDA.Quando ho creato il gruppo sei anni fa, mai avrei immaginato di cambiare la storia di questa meravigliosa razza e di poter influenzare anche quella per gli altri terrier di tipo bull, introducendo in Italia la parola SPORT!

Inizialmente doveva essere un modo per unire delle persone con la medesima passione e provare qualcosa di diverso con questi cani, poi tutto è cambiato, siamo cresciuti rapidamente fino ad arrivare ad organizzare gare ed eventi sportivi divenuti nel tempo un punto d’incontro per gli appassionati di tutta Europa.

Sono orgoglioso e fiero di aver dato l’input di partenza a questo Mondo sportivo per i terrier di tipo bull, ma non sarebbe mai stato possibile senza il supporto delle persone che hanno creduto in questo progetto e a loro va il mio più sincero ringraziamento, perché insieme abbiamo fatto tanta strada e scritto una nuova pagina nella storia dello Staffordshire Bull Terrier.

Ora la mia vita personale mi ha imposto delle scelte e consapevole dell’impegno nonché sacrificio richiesto dalla carica di Presidente, è arrivato il momento di fare un passo indietro e lasciare questa meravigliosa creatura nelle mani di persone che hanno la mia stima e piena fiducia per proseguire in quest’avventura.

Lo SBTSCI resterà sempre dentro di me perché mi ha dato tante emozioni, amici e grandi momenti sportivi, impossibili da dimenticare, ma come ho detto più volte ai miei amici e collaboratori più stretti, nel tempo è diventato più un obbligo morale e doveroso verso ciò che è stato costruito piuttosto che un divertimento, unito a un ambiente diventato in certe circostanze troppo competitivo.

Mi auguro che nel tempo si ricrei quel l’ambiente fatto di persone appassionate della razza e non del mero risultato, perché se siamo cresciuti è grazie alla passione per gli Staffordshire Bull Terrier.

Ora mi prenderò una pausa per dedicarmi alla mia vita, ai miei affetti e ai miei cani, che ovviamente continueranno a fare sport, solo in tempi e modi diversi rispetto ad oggi.

Un grazie a tutti i soci che mi hanno sostenuto e aiutato in questi anni, è stato bellissimo poter vivere quest’avventura in vostra compagnia.

Al nuovo direttivo auguro di continuare questa piccola grande rivoluzione nel mondo dello Staffordshire Bull Terrier, perché sono sempre più convinto che i nostri sport siano la chiave di volta per la selezione futura della razza.
Gian Luca Meles

Fondatore SBTSCI

Share SHARE

Potrebbero interessarti anche...